Calendario
giugno 2018
L M M G V S D
28

Categoria: Agenda LionsLe Zone Economiche Speciali quale occasione di rilancio della crescita industriale del territorio, dei porti e delle logistica nel Mediterraneo

29 30

Categoria: Agenda LionsPremio Roberto Amendola

Chiuso

maggio 30, 2018

Premio Roberto Amendola

31

Categoria: Agenda LionsPremio Pinella Bisogno e Adottiamo la via Annia Popilia

1 2 3

Categoria: Agenda LionsCorsa su Strada Amatoriale e Giovanile

4 5 6 7 8 9

Categoria: Agenda LionsEFFICIENZA ENERGETICA: INVESTIMENTO PER UN FUTURO SOSTENIBILE

10

Categoria: Agenda LionsLions Youth Exchange: Partenza!

Chiuso

giugno 10, 2018 8:43 am

Lions Youth Exchange: Partenza!

11 12 13 14 15

Categoria: Agenda LionsPremio Olivo d'Argento

Chiuso

giugno 15, 2018

Premio Olivo d'Argento

16

Categoria: Agenda LionsMusica e Poesia

Chiuso

giugno 16, 2018

Musica e Poesia

17

Categoria: Agenda GovernatoreLa Prevenzione ci sta a Cuore

Chiuso

giugno 17, 2018

La Prevenzione ci sta a Cuore

18 19 20 21 22

Categoria: Agenda LionsGran Gala di Beneficenza a favore dell’ A.V.E.P.

23 24
25 26

Categoria: Agenda LionsPremio Gioacchino da Fiore

Chiuso

giugno 26, 2018

Premio Gioacchino da Fiore

27 28

Categoria: Agenda GovernatorePremio “Bergamotto d’Oro”

Chiuso

giugno 28, 2018

Premio “Bergamotto d’Oro”

29 30 1

Chiave Categoria

  • Agenda Governatore
  • Agenda Lions
Spazio Lions
News
Seguici
Designed By Daredevel

Il Motto del Governatore “Nulla Dies Sine Linea”

“Non passi un giorno senza che sia stata apposta una pur breve pennellata sulla tavola da disegno”

L’aforisma è riportato dalle Naturales Historiae di Plinio il Vecchio, ed è riferito ad Apelle di Colophon, celebre per essere stato il pittore ufficiale di Alessandro Magno. Apelle si esercitava con diligenza quotidianamente, non lasciando passare giorno senza tratteggiare con il pennello qualche linea. La frase sembra sia stata la favorita di Beethoven, a giudicare dalle volte in cui è stata rinvenuta a lato delle sue partiture. Anche Beethoven, quindi, come Apelle, cercava di sfruttare al massimo ogni giorno per ottenere lo scopo prefisso. Esempi tanto illustri, e molti altri se ne potrebbero citare, debbono inculcare la necessità dell’esercizio quotidiano per progredire nel lavoro e per raggiungere la perfezione. Debbono invitare noi Lions alla costanza ed alla continuità, debbono esortarci a non sprecare banalmente il tempo, ma utilizzarlo per realizzare al meglio il nostro disegno e noi stessi. “Bisogna lavorare a denti stretti” per il nostro proposito, “anche se l’animo è sconvolto ed i nervi non reggono più. Ma ogni giorno”. (Dino Buzzati)

Il Guidoncinodel Governatore

guidoncino_buffardi_fronte

 

FRONTE: Adagiato su un drappo dai colori nazionali è il logo dell’Associazione. Intorno ad esso delle colombe. Alcune sono giunte all’emblema, altre ne volano via. L’allegoria risulta evidente: è la pace che genera il Lionismo; dal Lionismo nasce la pace. Al centro un’alba che origina alle spalle di un monte: è la nascita di un Lionismo nuovo, che parte dal Vesuvio, visto non più nella sua iconografia classica, ma dalla parte dei Paesi Vcsuviani, che costituiscono la 2° Circoscrizione, la quale ha espresso il Governatore. In basso il mondo sonetto in un abbraccio dalla comprensione e dalla comunione dei Popoli delle varie etnie.

guidoncino_buffardi_retro

 

RETRO: Sullo sfondo della bandiera nazionale campeggia il motto dell’Associazione e la sagoma dell’Italia, che simboleggia il Multidistretto. In basso, quasi a sollevarsi dal mare, il nostro Distretto con le sue tre Regioni, che funge da tratto di unione fra l’Italia centro-settentrionale ed i Paesi del Mediterraneo, in particolare la Sicilia e la Tunisia con i quali il Distretto 108YA è gemellato. Sulla sinistra si staglia un campanile: è la Torre dell’Orologio di Pomigliano d’Arco, città che ospita il Club del Governatore. Dalle spalle del campanile spunta un uccello: e un gabbiano, che si libra sul mare nel tentativo di volare alto . E’ il Gabbiano Jonathan che impara a volare attraverso l’abnegazione, il sacrificio, la gioia di farlo, per raggiungere la perfezione. E’ il Gabbiano Jonathan Livingston che vive nel profondo di tutti noi Lions.