Service di alto impatto sociale per la legalità – “Sport e Legalità”

Service di alto impatto sociale per la legalità – “Sport e Legalità”

Il Progetto “Sport e Legalità” con impegno nelle carceri e nelle scuole del distretto

di Fabio Varone – Specialist Distrettuale –

** ** ** ** **

E’ stato davvero bello! E’ stato un motivo d’orgoglio ed un elemento di fierezza aver dato, con passione ed entusiasmo, un piccolo contributo di ricchezza alla crescita della Nostra Grande Associazione, al fine di costruire un futuro migliore.
Questo pensiero non è solo un racconto di una esperienza straordinaria e significativa, più di tutto, è la condivisione di idee, emozioni, sentimenti e speranze che, attraverso un impegno costante e continuo nelle case circondariali e nelle scuole del distretto, oltre a guardare ai risultati ottenuti, rappresenta un fantastico viaggio di uomini e donne, Lions e Leo, che hanno servito tutti e tutte per coltivare insieme il sogno di avere un mondo più dedito ai bisogni dell’umanità, favorendo una maggiore inclusione sociale delle fasce più deboli, con la conseguente riduzione di ogni forma di disagio e disuguaglianza, stimolando nelle persone servite un’ampia riflessione e sensibilizzazione sul significato e sull’importanza di valori etici e civili, quali la libertà, la democrazia, la responsabilità, il rispetto delle regole, il rispetto delle idee altrui ed il confronto come costruttore di dialogo.
Mi piace legare questo sentimento al percorso di Servizio svolto nel Nostro Distretto nell’ambito del Progetto Sport e Legalità che ho avuto la responsabilità e l’onere di coordinare nell’anno sociale appena trascorso, in qualità di Specialist Distrettuale.

A conclusione del Nostro incarico, ci guardiamo indietro e, con soddisfazione e gratificazione, ci rendiamo conto che il programma operativo pianificato la scorsa estate, di concerto con il Nostro Governatore Paolo Gattola, da idea è diventato azione, raggiungendo gli obiettivi che ci eravamo prefissi.
L’impegno profuso ed il lavoro svolto da tutti Noi, con sincero spirito di squadra, insieme agli Specialist di Circoscrizione, ai meravigliosi LEO ed ai Presidenti di Club, con i soci e le socie che hanno aderito al Progetto, hanno fatto crescere nel Nostro Distretto l’attenzione ed il rispetto alle tematiche dell’educazione alla legalità, al fine di valorizzare tutte quelle idee volte a promuovere la cultura della legalità finalizzata ad arginare la situazione di malcostume ed illegalità diffusa che ancora regna nella Nostra società.
Con il risultato di coinvolgere, catturare, entusiasmare ed appassionare i Lions campani, calabresi e lucani nella realizzazione di Services di alto impatto sociale e valore civico, privilegiando l’etica e l’orgoglio del senso di appartenenza.
In particolare, mi piace ricordare e raccontare le profonde emozioni che hanno suscitato le iniziative poste in campo nelle carceri e nelle scuole del distretto.
Presso la Casa Circondariale di Castrovillari,
realizzato dal Lions Club Castrovillari, si è tenuto il Service “Musica che Libera” che ha visto il concerto della cantautrice Mariella Nava e del musicista Sasà Calabrese.
E’ stato un intenso momento d’incontro con tutte le persone detenute, uomini e donne, offrendo loro un’occasione di svago e di profonda riflessione, affinché i valori della musica e dell’esperienza artistica rappresentassero un’opportunità di crescita culturale e spirituale.
Il Service “Musica che Libera” ha trasmesso un messaggio di testimonianza diretta di grande sensibilità e di riscatto, evidenziando la dura vita del carcere, ma anche la consapevolezza che, oltre le sbarre, c’è sempre la speranza di riprendersi quel volo di libertà perduta.
Mariella Nava, con la sua musica ed i suoi testi, ha aperto l’anima, toccando le coscienze ed i cuori dei detenuti, dando loro la voglia di conquistare di nuovo la vita, con la gioia di non tradirla più.

Insieme ai LEO, ai soci ed alle socie del Lions Club Pomigliano d’Arco, abbiamo portato la bandiera dei LIONS, simbolo di speranza e di pace, tra le mura della Casa Circondariale di Napoli – Poggioreale, ove il Coro Giovanile del Teatro San Carlo di Napoli, magistralmente diretto dal Maestro Carlo Morelli, ha tenuto il magico concerto “Note di Speranza”.
Sembra che quando si entra in questi luoghi, si va a dare qualcosa, invece, si porta via qualcosa.
Si portano via gli sguardi dei detenuti che hanno conosciuto un senso di punizione ed un senso di ritrovamento della propria onestà e della propria coscienza.
Il Maestro Carlo Morelli ed i suoi straordinari coristi hanno eseguito un meraviglioso ed intenso concerto in un luogo in cui il tempo sembra fermarsi ed hanno trasformato una giornata in un’occasione per riflettere e per volare fuori dalle sbarre sule ali della musica, dando aiuto a chi è in difficoltà.
Un volo di libertà che ha contribuito a valorizzare le finalità del Nostro Progetto, favorendo la funzione rieducativa della pena attraverso la musica, quale strumento di catarsi e di riscatto che unisce i popoli e le persone.
Il Lions Club Cosenza Castello Svevo ha realizzato il Service “la Finestra a Scacchi”, un corso di scacchi per detenuti, dimostrando che insegnare ed allenare i detenuti al gioco degli scacchi, vuol dire che chi ha sbagliato nella vita, ora sa che prima di qualsiasi “mossa”, c’è bisogno di riflettere e che per vincere è fondamentale il rispetto delle regole.
Il Lions Club Pomigliano d’Arco, insieme ai LEO, ha realizzato il Service “il Bus Lions della Legalità – visita alla Piazza di Spaccio di Libri a Scampia”.
I soci e le socie del Lions Club Pomigliano d’Arco, insieme ai LEO, hanno accompagnato gli studenti dell’ITI “Barsanti” di Pomigliano d’Arco alla scoperta di un modello unico di inclusione sociale, unico nel suo genere, perché a Scampia si “spaccia”…..anche Cultura.
La grande sensibilità dei soci e delle socie del Lions Club Pomigliano d’Arco e dei LEOha consentito agli studenti dell’ITI “Barsanti” di conoscere ed analizzare il fenomeno socio – culturale della “Scugnizzeria”, progetto ideato e realizzato da un giovane napoletano di Scampia che, dopo l’assassino del cugino, vittima innocente di camorra, con straordinario slancio creativo, ha deciso di contrastare il fenomeno malavitoso con l’arma più potente che esista, ovvero la Cultura.

Il Lions Club di Acri, come concepito dal Nostro Progetto, ha realizzato il Service di grande impatto sociale “Ludopatia: Game Over”, con lo scopo di sostenere la lotta alla ludopatia e contrastare la dipendenza del gioco d’azzardo patologico da parte dei giovani, favorendo la presa di coscienza e la prevenzione, al fine di tutelare il loro futuro e di salvaguardare il loro sano percorso di crescita.
Il Lions Club Benevento Host ha realizzato il Service “Donne e Mafia”, un eccezionale spettacolo teatrale scritto e diretto da Simonetta De Nichilo, in cui voci di donne, di ragazze, di madri cercano uno spazio di legalità, prima di tutto dentro di loro, n
ella loro vita, e poi nel loro paese, testimoniando una realtà femminile in cui forza morale, coraggio e capacità di affermare i propri valori, aiutano a sfidare fermamente un sistema.
Lo spettacolo ha rappresentato un invito alla consapevolezza che ognuno di Noi può contribuire, nel ruolo che riveste, ad indebolire la mentalità di cui ogni sodalizio criminale si nutre, ovvero la stessa cultura di cui si circonda.
Al termine di un anno di Servizio e di questa bellissima “cavalcata”, possiamo affermare, con alta temperatura emotiva, che i Services realizzati, tutti di alto profilo e notevole spessore, hanno dato, a pieno, il senso della comprensione che abbiamo voluto lanciare e catturare con il Nostro Progetto di Service, dando centralità agli scopi del lionismo, rispondendo alle necessità delle persone servite e gratificando, come nient’altro, l’opera da tutti Noi svolta, con spirito di Servizio, amicizia, dedizione ed umiltà, nel segno del We Serve.